Trattoria La Carabaccia

Immagine ristorante

Ristorante a Firenze centro, vicino a Santa Maria Novella, La Carabaccia vi propone la tipica cucina toscana accompagnata dai prestigiosi vini regionali.

Ogni giorno lo chef prepara per voi, con prodotti freschi di stagione, le ricette della tradizione fiorentina: la carne alla brace e la bistecca alla fiorentina sono le protagoniste del menù, cosi come la pizza, sottile, croccante e a lunga lievitazione!

Una pregiata carta dei vini per accompagnare i Vostri piatti con la disponibilità di un sommelier che potrà aiutarvi nella scelta e una ricercata carta dei distillati per concludere nei migliori dei modi il vostro pasto.

Il dehors antistante è il piacevole spazio all'aperto per godere della bella stagione degustando un piatto tipico della nostra cucina.

La trattoria mette a disposizione per i più piccoli dei pratici seggioloni in legno per rendere più comodo e sicuro il momento del pasto. Inoltre, nel bagno delle signore si trova un fasciatoio per agevolare il momento del cambio.

Pranzo

Trattoria La Carabaccia Firenze Pranzo

A pranzo un menù giornaliero affianca quello alla carta, con zuppe, pasta, insalate, secondi di carne e pesce, pizza: per incontrare le preferenze della clientela abituale e riscoprire sapori che conciliano la tradizione italiana con leggerezza e gusto in un contesto dal servizio rapido ed informale.

Cena

Trattoria La Carabaccia Firenze Cena

A cena lume di candela, ambiente soft e una selezione di grandi successi musicali in filodiffusione vi accompagneranno alla riscoperta del menù alla carta. Portate più elaborate con una vasta scelta di piatti tra i quali primeggiano da sempre le carni, in particolare la bistecca fiorentina preparata sulla griglia a carbone.
Non mancano pietanze a base di verdure fresche, ideali per chi predilige la cucina vegetariana e piatti senza glutine su richiesta. Schiacciata, pasta e dolci sono fatti in casa.

La Cantina

Trattoria La Carabaccia Firenze la cantina

La cantina è l’esclusivo contesto che la Carabaccia offre per una degustazione, una romantica cena o un importante incontro di lavoro, in un’atmosfera di grande suggestione.
L’ambiente, risalente ai primi del ‘600, svela mirabili volte a crociera, pavimenti in cotto e pareti in pietre d’Arno, i cosiddetti PILLORI FIORENTINI.
Al cospetto di tanta bellezza e degli originari stemmi araldici delle famiglie gentilizie fiorentine, si conservano i nostri vini rossi toscani e quelli selezionati tra oltre cento etichette italiane.

La nostra Storia

Trattoria La Carabaccia Firenze la storia

La storia della Carabaccia inizia nei primi anni del Novecento, durante i quali nasce come fiaschetteria, a qualche passo dalle rive dell’Arno. Meta abituale di renaioli – lavoratori delle sabbie del fiume – e di artigiani, la fiaschetteria offre piccoli appetitosi spuntini, come crostini e fettunte, sempre accompagnati dall’aroma di un ottimo bicchiere di vino.
Nel 1972, il locale muta in trattoria di cucina tipica toscana, ottenendo l’apprezzamento internazionale di ogni amante della buona tavola. Il nome Carabaccia deriva dall’antica imbarcazione che solcava l’Arno carica di sabbia e di sale, ma non solo. Proviene infatti dal nome di una squisita zuppa, oggi piatto forte del nostro menù, la cui ricetta nasce dalle cucine della famiglia dei Medici, signori di Firenze.
La Carabaccia è dal 2007 un ristorante, con locali più ampi, una cucina di 50 mq e un servizio sempre migliore. Al suo interno, alla tipica cucina toscana si è aggiunta qualche indovinata innovazione culinaria. Intatti sono i sapori di una volta e l’atmosfera accogliente che ne ha fatto un locale di riferimento per la città di Firenze. Dal 2018 anche la pizza in stile toscano, sottile e croccante con una lievitazione di circa 72 ore, per questo ad alta digeribilità e cotta in un forno interamente in pietra refrattaria. Anche da asporto.

La Carabaccia Oggi

Trattoria La Carabaccia Firenze Oggi

Le delizie della cucina toscana e la celebre Fiorentina sono alcune delle specialità servite alla Carabaccia, ristorante tipico di Firenze, dove un attento restauro mette in risalto la bellezza delle originarie sale medievali con antichi archi in mattone seicenteschi e pregevoli nicchie incastonate tra le mura.
Gli splendidi soffitti con travi autentiche in castagno e gli arredi in stile rustico fiorentino creano un’atmosfera unica, assieme al rilassante gioco di luci proveniente da pregiate creazioni in terracotta e all’oggettistica in legno che impreziosisce ogni ambiente del ristorante.
I tavoli di legno massello, ampi e ben distanziati, garantiscono discrezione e comodità per cento persone, la stessa che si ritrova sotto le stelle, durante la bella stagione, nella spaziosa terrazza del ristorante, dove vengono servite le specialità della cucina toscana.
Nella cucina con la grande griglia a carbone, fiore all’occhiello della Carabaccia, si preparano pietanze con ingredienti sempre di prima qualità e nel rispetto della stagionalità dei prodotti.

Novità

Trattoria La Carabaccia Firenze la pizza

E' possibile mangiare sia a pranzo che a cena anche la pizza in stile toscano, sottile e croccante, dal diametro di circa 31 cm, con una lievitazione naturale fino a 72 ore, per questo molto digeribile e cotta in un forno di ultimissima generazione, interamente in pietra refrattaria. Il menu comprende pizze classiche, pizze bianche e speciali. Anche da asporto.

Informativa sulla Privacy

INFORMATIVA E CONSENSO AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO N.196/2003 (CODICE DELLA PRIVACY)
Ai sensi dell’ Art.13 del D.lgs 196/03, "" desidera informarLa che i Suoi dati personali forniti attraverso il presente sito Internet verranno acquisiti e trattati in forma cartacea e/o su supporto magnetico, elettronico o telematico nel pieno rispetto del Codice della Privacy.
Il trattamento di tali dati potrà avvenire per finalità amministrative, gestionali, di selezione del personale, statistiche, commerciali e di marketing.
Il conferimento dei dati stessi è pertanto facoltativo ed il suo rifiuto a fornirli e/o al successivo trattamento determinerà l’impossibilità per la scrivente di inserire i dati nel proprio archivio e conseguentemente instaurare eventuali rapporti con Lei.
Relativamente ai dati medesimi Lei può esercitare i diritti previsti dall’ art.7 del D.lgs n.196/2003 di cui per Sua opportuna informazione ne viene di seguito riportato il testo.
Titolare del trattamento è "" con sede a .
Ciò premesso, in mancanza di contrarie comunicazioni da parte Sua, consideriamo conferito a "" il consenso all’utilizzo dei Suoi dati ai fini sopra indicati.
La ringraziamo per la collaborazione, e Le porgiamo i più cordiali saluti.
"" DECRETO LEGISLATIVO 30.06.2003 N.196 TITOLO II DIRITTI DELL’INTERESSATO ARTICOLO 7 (DIRITTO DI ACCESSO AI DATI PERSONALI ED ALTRI DIRITTI)

L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:
a) dell’origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
L’interessato ha diritto di ottenere:
a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
CHIUDI